Introduzione all'area Esprimere - La Rete dei Sogni

Vai ai contenuti

Menu principale:

ESPRIMERE
In quest'area sono raccolte una serie di proposte laboratoriali di art-counseling finalizzate alla crescita personale attraverso l'uso delle tecniche e dei materiali espressivi. Nel menù qui a sinistra hai la lista di quelle attualmente a calendario.

La conduzione dei laboratori è a cura di Umane Risorse, comunque io, nel mio ruolo di Counselor a mediazione espressiva ! Se vuoi saperne di più su cosa sia il counseling, trovi vari articoli sul sito Umane Risorse.

In sintesi, la parte che la mente può comprendere riguarda ciò che i "sacri testi" indicano con il termine Counseling e, cioè, un'attività professionale finalizzata ad orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità della persona, promuovendo atteggiamenti attivi e proattivi, stimolando le capacità di scelta e sostenendo il perseguimento del proprio benessere
Dire che il Counselor si occupa di salutogenesi significa evidenziare che si concentra sui fattori (risorse della persona) e processi (comunicazione e relazione) che promuovono e mantengono la salute cioè quello stato di completo benessere fisico e spirituale, mentale e sociale che l'OMS stesso ha dichiarato essere un diritto fondamentale di ogni essere umano (carta di Ottawa del 1986).
Il Counselor, quindi, non si occupa di patologia.

La parte che il cuore può sentire, proviene dall'esperienza fatta con le persone con le quali ho avuto l'opportunità di lavorare finora.
Ad oggi, ho condiviso con loro che benessere può significare:
  • sentirsi amati e riconosciuti come esseri umani, cominciando dal dare a sé stessi il diritto di essere come si è: felici, infelici, arrabbiati, impauriti, ansiosi, sereni, senza rinunciare al proprio sentire
  • riuscire a nutrire la speranza attraverso la convinzione di avere le risorse che servono, quando servono
  • riuscire a prendere decisioni, fare nuove scelte o fare scelte finora evitate o rimandate
  • esercitare la capacità di prendersi cura di sé, di essere vigili quel tanto che basta a proteggere il proprio confine
  • sentirsi in grado di affrontare e risolvere le difficoltà reagendo in maniera efficace nelle differenti situazioni soprattutto quelle critiche
  • scegliere le persone di cui circondarsi e anche scegliere a volte la solitudine intesa come importante momento dello stare con sè
  • riuscire a stabilire un buon contatto/relazione con le persone soprattutto per condividere momenti di gioia, dolore, paura e smarrimento, sentendo il sollievo del sostegno reciproco, il piacere della scoperta, il valore dell’autenticità, della vicinanza, del dialogo
  • riuscire a raggiungere, nei propri tempi, obiettivi significativi ed utili per sè
  • riuscire a so-stare! cioè sapersi fermare quando se ne sente il bisogno, riuscendo a stare con quello che c'è in quel momento
  • e tanto altro ancora...

E per te, cos'è benessere? di cosa hai bisogno per riuscire a realizzare il progetto di star bene con te e con le persone che ti stanno a cuore?
Se ti va di fare un'esperienza in tal senso, utilizzando l'arte in una forma libera da giudizio, non hai che da scegliere dal calendario delle proposte...
"Ogni persona è il collage di tutte le componenti che ha scelto di accogliere nella propria esistenza: la somma delle influenze subite. Goethe affermava: 
Siamo formati e plasmati
da ciò che amiamo>."
A. Kleon, "Ruba come un artista",
Ed. A. Vallardi
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu